Contenuto principale

La Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Lombardia, con sede a Milano in Via Senato 10, organo periferico del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, ha il compito di tutela e vigilanza sugli archivi degli enti territoriali della Lombardia e svolge attività di promozione e valorizzazione.
Il Codice dei beni culturali e del paesaggio, d.lgs.n.42/2004 (articolo 21 - Interventi soggetti ad autorizzazione), prescrive l'autorizzazione della Soprintendenza per l'esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni culturali.
Ogni tipologia di intervento sull'archivio dev'essere preventivamente autorizzata dalla Soprintendenza.

A titolo esemplificativo, non esaustivo, sono soggetti a preventiva autorizzazione gli interventi di:
- rimozione o demolizione, anche con successiva ricostituzione, dei beni culturali
- lo spostamento, anche temporaneo, dei beni culturali mobili
- lo smembramento di collezioni, serie, raccolte
- lo scarto dei documenti degli archivi pubblici
- lo scarto di materiale bibliografico delle biblioteche pubbliche
- il trasferimento ad altre persone giuridiche di complessi organici di documentazione di archivi pubblici
- lo spostamento di beni culturali dipendente dal mutamento di sede o di dimora del detentore
- attività di riordino e inventariazione dell'archivio
- affidamento di servizi archivistici in out-sourcing (compresi servizi informatici)
- idoneità dei locali da adibire a sedi d'archivio
Maggiori informazioni sono disponibili sul sito della Soprintendenza http://www.sa-lom.archivi.beniculturali.it/index.php?id=17