Contenuto principale

Messaggio di avviso

L'accesso indiscriminato ai documenti del registro di protocollo da parte dei dipendenti di tutti gli uffici dell'amministrazione può comportare rischi dal punto di vista del trattamento dei dati personali.

L'approccio indistinto, fatti salvi comunque gli obblighi di tutela dei dati sensibili e giudiziari, può essere sostenibile solo in piccole amministrazioni e solo a seguito di un'analisi ponderata e critica rispetto alle effettive necessità del trattamento.

Le regole tecniche in materia di protocollo informatico, DPCM 3 dicembre 2013, stabiliscono che "Il sistema di protocollo informatico deve consentire il controllo differenziato dell'accesso alle risorse del sistema per ciascun utente o gruppo di utenti".

I livelli di autorizzazione all'inserimento, alla modifica e alla visualizzazione delle informazioni registrate devono essere definiti nel Manuale di gestione dei documenti che deve essere pubblicato sul sito internet dell'ente.