Contenuto principale

Messaggio di avviso

image3

Le pubbliche amministrazioni centrali e locali possono acquisire servizi cloud sulla piattaforma Acquisti in rete solo se presenti nel “Catalogo dei servizi Cloud qualificati per la PA” di AgID.

Con le Circolari 2 e 3 del 9 aprile 2018, AgID ha fornito i requisiti per garantire che le acquisizioni di servizi cloud “Infrastructure as a Service” (IaaS), “Platform as a Service” (PaaS) e “Software as a service” (SaaS) da parte delle Amministrazioni rispondano a criteri di sicurezza, affidabilità ed efficienza.

Sono in corso pertanto le seguenti attività sui diversi strumenti di acquisto coinvolti:
      •         MEPA – Servizi per l’Information & Communication Technology
–    L’attuale catalogo dei Servizi Cloud del Mercato Elettronico è sospeso. Nel periodo di sospensione del catalogo le Amministrazioni possono negoziare i servizi cloud attraverso                l’utilizzo della Scheda RDO/TD Servizi per l’information CommunicationTechnology

–    Il Capitolato tecnico della Categoria Servizi per l’Information Communication Technology è in corso di aggiornamento per recepire le circolari AgID.
      •         Sistema dinamico –ICT/SDAPA: il Capitolato tecnico del Bando istitutivo del Sistema dinamico di acquisizione ICT SDAPA – e nello specifico la parte relativa alla Categoria Merceologica Servizi Cloud – recepisce le circolari AgID.
I servizi cloud con contratti ancora in corso non hanno necessità di essere qualificati sino allo scadere dei contratti stessi.
All’interno del sito dedicato al Cloud della PA sono disponibili approfondimenti e informazioni sulla strategia nazionale del cloud nella Pubblica Amministrazione.