Contenuto principale

Messaggio di avviso

image 5

A pochi giorni dalla pubblicazione, Giovanni Manca ha presentato i principali contenuti del Piano Triennale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione 2019-2021 con una guida operativa per Agenda Digitale.


Dopo un’introduzione dedicata ai principali obiettivi del Piano, che riportiamo di seguito, il vademecum approfondisce i seguenti argomenti: digital by default e once only; l’identità digitale; interoperabilità dei sistemi informativi; l’importanza di un team per la transizione digitale; i punti di snodo fondamentali; l’impatto della centralizzazione sulle PMI.


Per prima cosa il Piano indica i principali obiettivi in:
   •      strategia di digitalizzazione sia per la PA centrale che locale
   •      supporto alla PA per la realizzazione dei servizi in modalità digitale
   •      indirizzi per la razionalizzazione della spesa ICT
   •      coinvolgimento del mercato tramite azioni congiunte con i fornitori per favorire l’utilizzo di soluzioni omogenee e interoperabili


Il Piano deve essere attuato da tre attori principali:
   •      il Responsabile per la transizione al digitale (denominato nel Piano come Responsabile della trasformazione alla modalità digitale)
   •      il Responsabile degli acquisti e chi si occupa di protezione dei dati personali come il DPO (che deve essere obbligatoriamente nominato nella pubblica                                                      amministrazione)
   •      gli uffici preposti.


È evidente che se queste figure non sono nominate ovvero non hanno adeguate competenze, l’attuazione del Piano parte con difficoltà.