Contenuto principale

Messaggio di avviso

privacy

Dalla Relazione del garante per la protezione dei dati risulta che nel 2018 le violazioni contestate sono state 707, in gran parte per il trattamento illecito di dati; la mancata adozione di misure di sicurezza; il telemarketing; la violazione di banche dati; l'omessa o inadeguata informativa agli utenti sul trattamento dei loro dati personali; l'omessa esibizione di documenti al Garante.

Le sanzioni amministrative riscosse ammontano a oltre 8 milioni 160 mila euro, segnando circa 115% in più rispetto al 2017.

Continua il compito dell'Autorità per vigilare e tutelare i diritti alla privacy delle persone, con grande attenzione al complesso mondo digitale e alle novità introdotte dal GDPR per piattaforme; big data; algoritmi ad uso sociale; pervasività delle diverse forme di controllo e raccolta dati; profilazione on line, anche a fini di condizionamento dell'opinione pubblica; fake news; cybersecurity; Internet delle cose; revenge porn