Contenuto principale

Messaggio di avviso

layout

Disinformazione on line, la strada è ancora lunga. E le piattaforme on line possono fare di più e più concretamente, specialmente quando si parla di elezioni e disinformazione.

Gli obiettivi che si prefigge il tavolo di lavoro istituito in proposito da Agcom sono di "promuovere l'autoregolamentazione delle piattaforme e lo scambio di buone prassi per l'individuazione e il contrasto dei fenomeni di disinformazione on line frutto di strategie mirate", come quelle politiche. Sul tema, di recente, Agcom ha comunicato che "l'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni intende classificare il Codice di condotta delle piattaforme on line come 'impegni' e non come Linee Guida, in ragione dell'ancora insoddisfacente livello di trasparenza soprattutto in relazione alla verifica, all'inspection e all'audit sul processamento dei dati, sulla selezione algoritmica e sull'impatto della regolazione privata che le piattaforme hanno adottato".