Contenuto principale

Messaggio di avviso

assegni familiari 2019

Un’agevolazione che spetta alle famiglie dei lavoratori dipendenti pubblici e dei pensionati da lavoro dipendente.

Questi assegni per il 2019 possono essere richiesti dai nuclei familiare composti da più persone e con reddito sotto la soglia stabilita ogni anno dalla legge.

La normativa ha previsto importi e fasce reddituali favorevoli in situazioni di disagio come i nuclei mono parentali o con componenti inabili.

L’importo dell’assegno sarà quindi determinato annualmente secondo la tipologia, il numero dei componenti e il reddito complessivo del nucleo familiare.

Il dipendente, in possesso dei redditi complessivi relativi all’anno precedente e attestati dalla CU (ex CUD) o dalla dichiarazione dei redditi (modello 730 o Modello Unico), può presentare la richiesta dell’ANF con decorrenza al 1° luglio di ogni anno, utilizzando il modello “Richiesta assegno al nucleo familiare (dipendente)”.

La corresponsione dell’assegno spetta, di norma, al dipendente che effettua una specifica richiesta.

I modelli di domanda per l’attribuzione o rideterminazione dell’assegno al nucleo familiare sono disponibili alla pagina Modulistica di NoiPA.

Nel modello di domanda è necessario specificare:

  • i dati anagrafici del richiedente
  • la composizione del nucleo familiare
  • determinazione del reddito familiare annuo
  • la dichiarazione di responsabilità del coniuge non dichiarante e del richiedente

 La domanda per la richiesta dell’assegno può essere presentata:

  • alle Ragionerie territoriali dello Stato (RTS), nel caso di personale appartenente agli uffici periferici dello Stato sia di persona che tramite posta ordinaria o elettronica oppure al proprio Ufficio di servizio per il successivo inoltro alla RTS
  • all’Ufficio della propria amministrazione o ente che gestisce il trattamento economico dei dipendenti, nel caso di personale delle amministrazioni centrali statali o di altri enti
  • esclusivamente per i supplenti previ e saltuari, alla scuola titolare del rapporto di lavoro. Se il dipendente ha contratti con più di una scuola, il modello va consegnato a ciascun istituto

Questo beneficio è diverso rispetto agli assegni familiari INPS, riservati al settore privato.