Contenuto principale

Messaggio di avviso

accesso civico

Il Ministro per la pubblica amministrazione ha adottato la circolare 1/2019, contenente indicazioni in materia di “attuazione delle norme sull’accesso civico generalizzato (Foia)”.

Sul sito foia.gov.it, una nota presenta le principali novità contenuti nel documento:

  • la promozione dell’utilizzo di soluzioni tecnologiche per la semplificazione dell’accesso dei cittadini e della gestione delle richieste, valorizzando il ruolo dei Responsabili per la transizione digitale
  • l’individuazione di obiettivi dirigenziali legati all’attuazione del decreto trasparenza
  • il rafforzamento della partecipazione dei controinteressati al procedimento, consentendo il loro coinvolgimento anche alla fase di riesame, semplificando le attività di notifica
  • la definizione del termine per proporre le istanze di riesame ed evitare incertezza circa la durata del procedimento
  • alcuni chiarimenti in merito al principio di gratuità del Foia, in quanto la barriera economica non può configurarsi come un ostacolo all’esercizio del diritto

La circolare vuole dare risposta alle numerose esigenze emerse nel corso dei primi due anni dall’introduzione della normativa sull’accesso civico generalizzato grazie anche a un costante dialogo con le amministrazioni e le associazioni della società civile, realizzato con il supporto del gruppo di lavoro del progetto Centro di competenza Foia.

La circolare rappresenta il primo risultato di un percorso congiunto avviato dal Dipartimento della funzione pubblica con l’Autorità nazionale anticorruzione e il Garante per la protezione dei dati personali per individuare soluzioni tecniche e interpretative adeguate e promuovere una attuazione del Foia sempre più rigorosa, uniforme ed efficace.

Dalla nota si apprende anche che assieme alla circolare è stato pubblicato un documento con indicazioni operative per l’implementazione del registro degli accessi Foia. Il documento descrive le modalità di riutilizzo di sistemi di protocollo informatico e gestione documentale per la realizzazione del registro degli accessi.