Contenuto principale

Messaggio di avviso

pa digitaleSlitta al 1° luglio 2020 l’obbligo di pagare quanto dovuto alla pubblica amministrazione tramite la piattaforma PagoPA, mentre l’originaria entrata in vigore era prevista per il 1° gennaio 2020.

In Gazzetta ufficiale 305 del 30 dicembre 2019 è stato pubblicato il Decreto legge 16 del 30 dicembre 2019 recante “Disposizioni urgenti in materia di proroga di termini legislativi, di organizzazione delle pubbliche amministrazioni, nonché di innovazione tecnologica”, cosiddetto Decreto milleproroghe.

Tra le diverse proroghe previste, viene preso in considerazione anche il termine relativo all’obbligo di pagare quanto dovuto alle pubbliche amministrazioni attraverso la piattaforma PagoPA che dal 1° gennaio 2020 slitta al 1° luglio.

Le opportunità e i benefici introdotti grazie alla nuova modalità di pagamento sono molteplici, infatti il sistema PagoPA non è semplicemente un sito dove pagare, ma rappresenta una nuova modalità per eseguire i pagamenti presso i Prestatori di servizi di pagamento (Psp) aderenti verso la pubblica amministrazione in modalità standardizzata.

I vantaggi sono numerosi, tra cui la trasparenza dei costi, la standardizzazione della user experience a livello nazionale, la libertà di scelta del canale per l’utente e garanzia di sicurezza nei pagamenti, la compliance normativa, incassi certi e più veloci per la pubblica amministrazione, con un processo di pagamento e di riconciliazione completamente automatizzato e digitale.

Gli utenti possono effettuare i pagamenti direttamente sul sito o sull’app dell’Ente o attraverso i canali (online e fisici) di banche e altri Prestatori di servizi di pagamento (Psp):
● le agenzie delle banche
● l’home banking da Psp (cercando i loghi Cbill o pagoPA)
● gli sportelli Atm delle banche (se abilitati)
● i punti vendita di Sisal, Lottomatica e Banca 5
● gli uffici postali

Per verificare l’elenco completo dei Prestatori di servizi di pagamento aderenti a PagoPA è possibile consultare direttamente la pagina dedicata sul sito PagoPA.

Sarà quindi possibile scegliere lo strumento di pagamento preferito o conveniente ed utilizzarlo per tutti i pagamenti verso la pubblica amministrazione.

Per approfondimenti su PagoPA:
sito dedicato
Linee guida per l’effettuazione dei pagamenti a favore delle pubbliche amministrazioni e dei gestori di pubblici servizi pubblicate in Gazzetta ufficiale.