Contenuto principale

News dal CST

La continua riduzione del divario digitale o digital divide (cioè delle diverse condizioni esistenti tra chi ha accesso effettivo alle tecnologie dell'informazione e chi ne è escluso, in modo parziale o totale, grazie alla maggiore copertura del territorio provinciale anche con nuove tecnologie come la fibra ottica) consente un continuo miglioramento del livello della connettività fornita dal CST della Provincia di Lecco ai propri enti.

Nei mesi di gennaio e febbraio 2018 sono state attivate tre nuove linee ADSL a 20 Mbps presso i Comuni di Barzio, Crandola e Cremeno. Infine si sta dando avvio alle procedure per l’attivazione di una linea ADSL a 20 Mbps per la scuola di Carenno e di una nuova linea in fibra ottica a 40 Mbps per il Comune di Verderio.

La migrazione del data center fisico del CST verso un data center virtuale nel sistema cloud, acquisito tramite adesione al contratto quadro CONSIP, ha già mosso i primi passi e sta proseguendo secondo il cronoprogramma stabilito.

Il nuovo data center virtuale e il collegato sistema di backup sono stati attivati e il gruppo di lavoro costituito dai tecnici ICT, dal personale di Cloud Enabling del fornitore CONSIP e dai fornitori di applicativi ha cominciato le attività di programmazione e spostamento dei servizi sul nuovo ambiente.

Leggi anche: Passaggio in cloud del data center del CST

In occasione della prossima tornata elettorale, sabato 3 marzo dalle 8.00 alle 20.00 e domenica 4 marzo dalle 7.00 alle 23.00 il personale del Centro Servizi Territoriale della Provincia di Lecco sarà a disposizione dei Comuni aderenti per garantire la continuità di servizio e l’estensione dell’assistenza sugli applicativi che riguardano il servizio anagrafe ed elettorale. Ciò permetterà di evitare interruzioni di servizi essenziali quali rilascio tessere elettorali e carte d’identità, protocollo corrispondenza.

L’Autorità Nazionale Anticorruzione ha pubblicato le linee guida n. 8 "Ricorso a procedure negoziate senza previa pubblicazione di un bando nel caso di forniture e servizi ritenuti infungibili." Con queste linee guida l’ANAC intende fornire indicazioni puntuali circa le modalità da seguire per accertare l’effettiva infungibilità di un bene o di un servizio: gli accorgimenti che le stazioni appaltanti dovrebbero adottare per evitare di trovarsi in situazioni in cui le decisioni di acquisto in un certo momento vincolino le decisioni future (fenomeno cosiddetto del lock-in) e le condizioni che devono verificarsi affinché si possa legittimamente ricorrere a tale procedura.

Scarica l'allegato

La Circolare AgID 1/2017 indica le misure minime di sicurezza informatica che ciascun Ente deve adottare per contrastare le minacce più comuni ai sistemi informativi della PA; l’attuazione della Circolare prevede la compilazione del modulo di implementazione delle misure minime di sicurezza informatica.

IL CST ha provveduto a dare adempimento alle indicazioni previste nella Circolare AgID con la compilazione del modulo di implementazione per i servizi attivati in convenzione con il CST.

L’adempimento è stato assolto dal CST con un provvedimento che, per motivi di sicurezza informatica, non viene trasmesso agli Enti aderenti, ma rimane depositato agli atti del CST della Provincia di Lecco.

Ciascun Ente deve compilare il proprio modulo di implementazione per indicare le misure minime di sicurezza relative ai servizi/sistemi informatici del proprio Ente non gestiti dal CST.

Il documento relativo alle misure minime di sicurezza informatica che gli Enti devono adottare può comportare adempimenti tecnici ma anche organizzativi e regolamentari, come l’adozione di un Regolamento dell’Ente per l’utilizzo degli strumenti informatici e telematici.

Dal 5 all'11 febbraio si terrà la seconda edizione della Settimana dell'amministrazione aperta, sette giorni di iniziative in tutta Italia per promuovere nelle amministrazioni pubbliche e nella società la cultura e la pratica dell'open government. Formez PA partecipa a questo evento con un ciclo di webinar che si svolgeranno tutti i giorni, da lunedì a venerdì, dalle 12:00 alle 13:30.

CALENDARIO

Di seguito il calendario del ciclo di webinar promosso da Formez PA, cliccare sul titolo per ulteriori informazioni e per iscriversi al singolo evento.

Trasparenza e informazione in Europa

05/02/2018, ore 12:00

Il webinar si propone di illustrare in che modo l’Unione europea garantisce che il processo decisionale europeo sia il più aperto e trasparente possibile. Segue una presentazione delle attività previste dai tre Centri di Informazione per i cittadini Europe Direct operativi nel Lazio a partire dal 1° gennaio 2018.

Cybersecurity: iniziative e azioni per una PA più sicura

06/02/2018, ore 12:00

Il webinar affronta le tematiche della sicurezza informatica attraverso le iniziative poste in essere dall'Agenzia per l'Italia digitale (AgID). Nel corso del webinar viene affrontato il tema delle iniziative legate al Piano Triennale per l’informatica nella Pubblica amministrazione, con un focus sulle misure minime di sicurezza e sul ruolo del CERT-PA.

Trasparenza comunicativa e partecipativa

07/02/2018, ore 12:00

Dopo oltre un anno dall'entrata in vigore del FOIA esistono ancora problemi e resistenze che la circolare n. 2/2017 metterebbe in condizioni di risolvere. Il webinar fornisce una panoramica delle principali regole, soffermandosi sull'importanza di interpretare la trasparenza come leva di partecipazione civica e accountability e sulla necessità di un pieno rilancio del giornalismo pubblico.

Accountability: rendere conto ai cittadini attraverso i dati

08/02/2018, ore 12:00

L'accountability della pubblica amministrazione, ovvero la capacità degli enti pubblici di rendere conto delle azioni intraprese e delle scelte compiute, è uno dei concetti chiave su cui si basa il paradigma del governo aperto. Il webinar si pone l'obiettivo di illustrare come il tema dell'accountability stia alimentando il processo di evoluzione del rapporto tra cittadini e pubblica amministrazione, attraverso il racconto delle esperienze recenti di tre grandi enti pubblici italiani.

Nuovo giornalismo pubblico e uso dei social media nella Pubblica Amministrazione

09/02/2018, ore 12:00

Il webinar affronta i principali aspetti della comunicazione social in Italia, soffermandosi sul tema del nuovo giornalismo pubblico e sulle indicazioni organizzative necessarie allo sviluppo. Nel corso del webinar viene inoltre presentata la seconda edizione dell'ebook Social media e PA, dalla formazione ai consigli per l'uso . Nell'ultima parte del webinar vengono illustrate alcune esperienze di utilizzo dei social media nella PA.

PER PARTECIPARE

I webinar sono dei seminari che si svolgono interamente a distanza su una piattaforma di videoconferenza che permette la comunicazione in modalità sincrona in audio e video, la condivisione di documenti, l’interazione tramite chat e molto altro. Per partecipare è necessario disporre di un collegamento a Internet, un browser (Internet Explorer, Google Chrome o altro), una versione aggiornata di Adobe Flash Player, una cuffia o le casse. Per verificare la corretta configurazione del proprio computer è possibile eseguire un rapido test di connessione.

La partecipazione ai webinar è gratuita, previa iscrizione. L’iscrizione può essere effettuata su Eventi PA.

Nel primi mesi del 2018 è prevista la migrazione della sala server del CST di corso Promessi Sposi 132 verso un data center virtuale nel sistema cloud, acquisito tramite adesione al contratto quadro CONSIP denominato SPC CLOUD lotto 1.
Il passaggio verso il cloud è indicato come scelta strategica prioritaria nel Piano triennale per l’informatica nella Pubblica Amministrazione 2017-2019 di AgID e consentirà al CST di usufruire del VDCN (Virtual Data Center Network), la rete di trasmissione dati ad altissima velocità attraverso la quale verranno erogati i servizi IT verso le reti pubbliche.
Più specificamente, la VDCN è una rete IP/MPLS costituita da un anello ottico realizzato attraverso collegamenti in tecnologia DWDM a multipli di 10Gbps e ricavato sul backbone trasmissivo della rete di trasporto nazionale di Telecom Italia, la dorsale della più grande infrastruttura di connettività disponibile nel nostro Paese.
La soluzione SPC CLOUD è disegnata su tre poli geografici: i siti di Rozzano (Telecom) e Inverno (HP) saranno i siti primari, mentre il Disaster Recovery sarà fornito dal sito di Roma (Telecom). La distanza del sito dai Centri Servizi primari garantisce la continuità operativa a fronte di qualsiasi scenario possibile di indisponibilità.
Il livello e la qualità dei servizi forniti dal CST godranno di un notevole beneficio in termini di prestazioni e continuità di servizio.
Per maggiori dettagli consultare il portale: Servizi di Cloud Computing per la Pubblica Amministrazione.

Con il rinnovo del contratto per la fornitura della connettività ADSL per gli enti aderenti al CST è stata prevista l’estensione della copertura a 20 Mbps per tutte le sedi, comprese quelle che fino al 2017 erano servite da linee a minor banda.
Inoltre l’importo economico si è ridotto notevolmente con un risparmio dei costi per gli Enti aderenti.
Sulle linee acquisite tramite il CST il personale tecnico garantisce un sistema di monitoraggio in tempo reale del router e del firewall.

Per tutti gli enti fruitori del servizio legato al sito web comunale, nel corso dei primi mesi del 2018 è previsto l’adeguamento grafico secondo le direttive di Designers Italia, punto di riferimento per il design dei siti web della Pubblica Amministrazione.
L’adeguamento del layout non prevede costi aggiuntivi ed è incluso nel servizio dei portali web del CST; inoltre, il template grafico di ciascun sito manterrà inalterati i requisiti di accessibilità per le persone svantaggiate.

A seguito della delibera del Consiglio provinciale numero 79 del 18 dicembre 2017, che ha disposto l'aggiornamento dell'organigramma di primo livello della Provincia di Lecco, e del Decreto del Presidente numero 30 del 22 dicembre 2017, che ha affidato gli incarichi di funzione dirigenziale, il 1° gennaio 2018 è entrato in vigore il nuovo organigramma della Provincia di Lecco .

In particolare:

  • la competenza in materia di Sicurezza sul Lavoro (già in capo alla Direzione Organizzativa II Organizzazione e Risorse Umane) è stata assegnata alla Direzione Organizzativa IV Viabilità e Infrastrutture
  • l'Ufficio Villa Monastero (già in capo al Servizio Affari Generali Segreteria Generale) è stato assegnato alla Direzione Organizzativa II Organizzazione e Risorse Umane
  • il Servizio Protezione Civile, Trasporti e Mobilità (già in capo alla soppressa Direzione Organizzativa V Ambiente e Territorio) è stato assegnato alla Direzione Organizzativa I Bilancio e Finanze
  • il Servizio Pianificazione Territoriale (già in capo alla soppressa Direzione Organizzativa V Ambiente e Territorio) è stato assegnato alla Direzione Organizzativa III Appalti e Contratti
  • il Servizio Ambiente (già in capo alla soppressa Direzione Organizzativa V Ambiente e Territorio) è stato assegnato alla Direzione Organizzativa IV Viabilità e Infrastrutture