Contenuto principale

Messaggio di avviso

bg sme1 3 thegem blog default buonaL’ultima revisione del Regolamento attuativo del Codice Appalti è stata ricevuta dal Ministero delle Infrastrutture dei Trasporti. Una versione dunque ulteriormente rivista dalla Commissione degli Esperti incaricata della redazione del testo.

Il Regolamento attuativo dovrebbe sostituire l’attuale sistema lanciato nel 2016 con l’obiettivo, fallito, di snellire l’applicazione delle norme sui contratti pubblici.

In sintesi, l’obiettivo del nuovo Regolamento è indicato all’interno dell’articolo 216, comma 27-octies del Codice dei contratti ovvero il riordino delle disposizioni nelle seguenti materie:

  • nomina, ruolo e compiti del responsabile del procedimento
  • progettazione di lavori, servizi e forniture, e verifica del progetto
  • sistema di qualificazione e requisiti degli esecutori di lavori e dei contraenti generali
  • procedure di affidamento e realizzazione dei contratti di lavori, servizi e forniture di importo inferiore alle soglie comunitarie
  • direzione dei lavori e dell’esecuzione
  • esecuzione dei contratti di lavori, servizi e forniture, contabilità, sospensioni e penali
  • collaudo e verifica di conformità
  • affidamento dei servizi attinenti all’architettura e all’ingegneria e relativi requisiti degli operatori economici
  • lavori riguardanti i beni culturali

Si rende necessario specificare che nel frattempo il Codice Appalti è stato modificato dal decreto legge Semplificazioni. Pertanto potrebbe servire ancora un’ulteriore revisione e ciò farebbe slittare l’approvazione definitiva probabilmente al prossimo anno.

  • Testo completo ultima revisione del Regolamento.
  • Allegati al Regolamento.