Contenuto principale

Messaggio di avviso

comunicazione

Si avvicina la scadenza per le pubbliche amministrazioni e in particolare per i Responsabili della transazione digitale che devono attestare o meno l’accessibilità del sito entro il 23 settembre 2020.

La scadenza per le Pubbliche Amministrazioni che devono ottemperare agli adempimenti riguardanti l’accessibilità dei Siti Web istituzionali si avvicina.

Tutti i siti web delle Pubbliche Amministrazioni online prima del 23 settembre 2018 devono essere in mettersi in regola entro il 23 settembre 2020.

Ecco tutto ciò che occorre sapere.

Accessibilità Siti Web Pubbliche Amministrazioni: il corpus normativo

Il Decreto legislativo n. 106 del 10 agosto 2018, recependo la Direttiva UE 2016/2102, ha aggiornato e modificato la Legge 4/2004, introducendo nuove regole per le PA e nuovi compiti per l’Agenzia per l’Italia Digitale.

Obiettivo: migliorare l’accessibilità dei siti web e delle applicazioni mobile negli Stati Membri dell’Unione Europea ed uniformare le varie disposizioni nazionali sul tema.

L’AgID è così intervenuta sul tema ed ha emanato le Linee Guida sull’accessibilità degli strumenti informatici (aggiornate al 2020).

In sintesi vengono definiti:

  • i requisiti tecnici per l’accessibilità degli strumenti informatici, ivi inclusi i siti web e le applicazioni mobile;
  • le metodologie tecniche per la verifica dell’accessibilità degli strumenti informatici;
  • il modello della dichiarazione di accessibilità;
  • la metodologia di monitoraggio e valutazione della conformità degli strumenti informatici alle prescrizioni in materia di accessibilità;
  • le circostanze in presenza delle quali si determina un onere sproporzionato, ovvero una deroga alle prescrizioni fissate dalla stessa legge in materia di accessibilità. Tale deroga deve ovviamente fondarsi esclusivamente su motivazioni legittime e adeguatamente giustificate.

Che cosa dovranno fare, in concreto, le Pubbliche Amministrazioni

Alle Pubbliche Amministrazioni spetta il compito di provvedere a verificare l’effettiva corrispondenza dei propri siti web istituzionali con le nuove disposizioni operative.

Dovranno pertanto:

  • effettuare le verifiche dell’accessibilità degli strumenti informatici (siti web e app), al fine di valutarne lo stato di conformità;
  • compilare e pubblicare una «Dichiarazione di Accessibilità» (sotto la responsabilità del Responsabile per la transizione al digitale – RTD) tramite la procedura online resa disponibile da AGID. Nella dichiarazione potranno essere previste eventuali deroghe all’accessibilità (ricorso al sopra citato onere sproporzionato);
  • predisporre un «Meccanismo di Feedback» per consentire ai cittadini di inviare una segnalazione (prima istanza).

Quali sono i criteri per la verifica dei Siti Web e delle App?

Sussistono una serie di criteri essenziali su cui basare la verifica soggettiva dei siti Web e delle applicazioni realizzate dalle PA.

Li abbiamo sinteticamente schematizzati nella seguente tabella.

CRITERIO ESSENZIALE

DEFINIZIONE

percezione

Comandi disponibili e percettibili

comprensibilità

Comandi facili da capire e usare

operabilità

Scelta immediata della azione adeguata

coerenza

Significato univoco per simboli, messaggi e azioni

salvaguardia della salute

Salvaguardare il benessere psicofisico dell’utente

sicurezza

Dati gestiti con adeguati livelli di sicurezza

trasparenza

Comunicazione trasparente con l’utente

apprendibilità

Utilizzo facile e di rapido apprendimento

aiuto e documentazione

Funzioni di aiuto di facile reperimento

tolleranza agli errori

Errori e correzioni individuabili chiaramente

gradevolezza

Mantenere l’interesse dell’utente

flessibilità

Tener conto di preferenze individuali e contesti

Un supporto per gli Enti

Per sostenere gli Enti in questo percorso tecnologico è estremamente utile il supporto offerto da software house con pluriennale e navigata esperienza nel settore come la GolemNet di Valmontone.

Un esempio molto interessante può essere quello della piattaforma ad hoc InApp offerta da questa Società.

Il Sistema realizzato dalla GolemNet (qui potete visualizzare la versione Demo) rappresenta una soluzione tecnologica conforme agli obblighi normativi introdotti in materia di accessibilità dalla direttiva europea.

Per ulteriori approfondimenti potete scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Chiudiamo con un’avvertenza rivolta alle Pubbliche Amministrazioni: adempiere ai dettami normativi in materia di Trasparenza e Accessibilità non è un compito dal quale ci si può esimere.

L’AgID infatti effettuerà un costante monitoraggio dei siti web e delle app su un campione rappresentativo, relazionando ogni 3 anni alla Commissione europea sui risultati dei controlli.