Contenuto principale

Messaggio di avviso

archivio

Parliamo di Foia-Freedom of Information Act e di diritto di accesso civico generalizzato. I 'numeri alla mano' forniti da Openpolis dicono che le norme che si occupano di diritto di accesso in Italia sono 3. La prima, del 1990, ha disciplinato il diritto di accesso solo per i "diretti interessati", cioè chi ha un "interesse concreto, attuale e diretto" rispetto al contenuto degli atti. Poi, nel 2013, è stato introdotto l'accesso civico semplice, per cui tutti i cittadini possono richiedere alle Pa il rispetto degli obblighi di trasparenza. Nel 2016 è arrivato il Foia, l'accesso civico generalizzato, che consente di chiedere alla Pubblica Amministrazione dati, documenti e informazioni esistenti, senza dover motivare la richiesta. 

Tra il 2017 e il 2019 le richieste Foia sono state 1.827, a conferma del forte interesse nell'utilizzo di questa opportunità. La Presidenza del Consiglio e i Ministeri sono stati tra i principali destinatari delle richieste. Le altre strutture, ad esempio le Autorità indipendenti, risultano per il momento meno coinvolte: nel triennio considerato sono 202 le richieste di accesso.

Nel periodo vi è stato un calo del 24%  delle richieste Foia ai Ministeri che da 540 del 2017 scendono a 411 del 2019. Un calo che può essere letto anche come sintomatico delle difficoltà nell'utilizzo di questo nuovo strumento. Fare una richiesta Foia a una Pubblica Amministrazione è più complesso di quanto appaia. E' una disciplina nuova, non c'è ancora una giurisprudenza consolidata e c'è bisogno di risorse legali ed economiche per assicurarsi che la richiesta vada a buon fine.

Nel 2019, delle richieste Foia presentate ai Ministeri, il 63% è stato accolto, l'8% è stato accolto in parte, mentre il 29% è stato respinto. Varie le cause: dagli errori nel formulare la richiesta alla mancata attenzione della Pubblica Amministrazione. Queste sono fra le ragioni per cui chi non può far fronte ai vari passaggi dell'iter in seguito a un rifiuto ha difficoltà a ricorrere al Foia.